Yoga posturale

La pratica e lo studio dell’anatomia del movimento legato a quello dello yoga, del metodo Mézières e Feldenkrais hanno contribuito a creare una lezione che fosse il più possibile coerente con lo spirito dello yoga ma che allo stesso tempo andasse incontro alle necessità ed esigenze fisiche/posturali della maggior parte delle persone.

Lo Yoga posturale permette di liberarci da tutti quegli schemi posturali e abitudini di movimenti che abbiamo acquisito nel tempo e che sono divenuti inadatti o dolorosi, l’obiettivo è quello di andare verso una forma di salute e benessere generalizzato.

Le sedute individuali e di gruppo propongono una serie di movimenti insoliti e piacevoli che coinvolgono l’intera persona, stimolano la consapevolezza del movimento e aumentano la capacità di percepire il nostro corpo preparandolo alla lezione di yoga dove attraverso un’adeguata respirazione e smobilizzo del diaframma ritroveremo la perduta libertà articolare, rinforzando muscoli profondi, pavimento pelvico e riacquistando così forza fisica ed interiore.

Ecco i benefici:

• alleviare i dolori alla schiena, i disturbi dovuti alla cattiva postura e conseguentemente i relativi problemi muscolari.

• rieducare e migliorare la respirazione ( il respiro come espressione della vitalità del corpo).

• aumentare il benessere e ridurre lo stress attraverso un’analisi delle strutture corporee; il corpo inteso come sistema energetico con un suo vissuto e riassunto di esperienze che dalla nascita (o forse anche prima) ad oggi ha dovuto conformarsi e modificarsi strutturandosi in vere e proprie corazze.

• aumentare la flessibilità fisica ed emotiva