Dr.ssa Serena Unia

Puoi andare anche dall’altra parte del mondo, ma se non esci da certe stanze della tua mente, abiterai sempre nello stesso luogo”

Sono la Dott.ssa Serena Unia, psicologa, psicoterapeuta ad orientamento psicoanalitico.

Mi sono laureata presso l’Università degli Studi di Genova nel 2010 e iscritta all’Albo degli psicologi della Liguria in data 12/09/2011 (numero matricola 07/2102).

Nel settembre 2015 mi sono specializzata in Psicoterapia Psicoanalitica presso la scuola di Psicoterapia Psicoanalitica “Il Ruolo Terapeutico di Genova”.

Nel febbraio 2018 ho conseguito il Master in “Psicopatologia Forense e Criminologia” presso l’Università degli Studi di Firenze.

Negli anni ho svolto attività clinica di formazione presso diversi enti pubblici e privati, la Comunità Terapeutica per adulti “Villa del Principe”, il SPDC – Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura dell’Ospedale Galliera e il Centro di Salute Mentale di Genova.

Oltre a queste attività, dal dicembre 2011 a novembre 2017, ho collaborato come psicologa presso la Comunità Terapeutico – Riabilitativa per minori e adolescenti “Tuga 1”. Tale collaborazione mi ha permesso di maturare una grande esperienza nel lavoro con adolescenti e nel sostegno alla genitorialità.

Nel dicembre 2015 ho vinto una borsa di studio della durata di un anno della ASL 3 Genovese per lo sviluppo del progetto “Interventi integrati per favorire il riconoscimento ed il trattamento precoce dei disturbi psichici gravi in età giovanile (15/24 anni) in gruppi di popolazione a rischio”

Attualmente pratico attività libero-professionale presso il mio studio privato svolgendo attività di consulenza psicologica e percorsi psicoterapeutici per problemi relazionali, disturbi d’ansia, depressione, disturbi alimentari e di personalità. Svolgo inoltre colloqui con coppie e famiglie e mi occupo del trattamento terapeutico di adolescenti.

La mia formazione è tipo psicoanalitico e rivolge la maggiore attenzione alla relazione, vero motore del cambiamento, che mi permette di lavorare con un atteggiamento di ascolto ed elaborazione dei vissuti, attraverso il metodo principale del discorso, della parola.